New technologies

New technologies

Robot moschettoni

Certamente esistono nuove tecnologie e macchinari che possono migliorare i processi produttivi, resta il fatto però, che le macchine sono studiate ed operate da uomini,che hanno la conoscenza di come e perché devono essere utilizzate. Pertanto, il prodotto finale, non solo avrà la resistenza e le caratteristiche desiderate, ma conterrà anche l’essenza di chi le ha progettate, ed è quest’ultima parte che ne crea il vero, “Valore Aggiunto” del produrre in montagna.

Grivel cerca sempre di stare al passo e creare nuove tecnologie,ma allo stesso tempo non dimentica mai le proprie origini.

Siamo stati i primi ad utilizzare leghe di acciaio Ni-Cro-Mo per i nostri ramponi. 1939.

Il primo paio dei leggendari ramponi 2F sono stati prodotti tramite tecnologia Laser (altri produttori la utilizzano solamente da poco).
Siamo stati tra i primi ad utilizzare la fibra di carbonio nei manici delle piccozze, (materiale abbandonato da molte aziende e il più delle volte riproposto). Il primo manico curvo presentato nel 1986 ,infatti, era in fibra di carbonio.

Nel 2004 siamo riusciti ad ottenere la prima e assoluta certificazione CE per un manico in legno, superando le rigidissime normative che regolano la resistenza: mantenendo il Carbonwood.
Abbiamo inserito strati di carbonio all’interno del legno, creando un manico leggero, estremamente resistente, elettricamente e termicamente isolato,che può sostenere forti impatti grazie al carbonio inserito nel legno.

Questo è un perfetto esempio che non esistono soluzioni universali ma che per ogni problema si può adottare o creare una tecnologia specifica.

Lavorazione Condor Condor Macchina per i ltest dei moschettoni