ISO 9001

Quality management system ISO 9001

Serie di bastoni

Un aspetto molto importante riguardante i materiali utilizzati in montagna è la gestione del sistema qualità; Grivel va orgogliosa di essere pioniere e sempre all’avanguardia in questo settore.
I nostri padri e nonni hanno gestito, in maniera molto efficiente questo aspetto, attraverso la garanzia di conoscenza ed esperienza accumulata con gli anni; per questo motivo la maggior parte dei nostri clienti si fida, su queste basi, dei nostri prodotti.
Un grosso vantaggio del produrre e lavorare ai piedi del Monte Bianco è la possibilità di avere molte aree test: appena usciti dall’azienda è letteralmente possibile iniziare a battere nel ghiaccio.

Nel 1980 è nata l’idea di dare delle garanzie ai prodotti.
Nel 1992 Grivel, prima assoluta nel suo campo, decise di utilizzare il marchio GS Sichereit Gepuften del TUV di Monaco per la certificazione dei propri prodotti.
Questo garantisce una costanza nei nostri prodotti:ciò che i clienti si aspettano e ciò che l’azienda promette deve essere uniforme.
Ed è esattamente questo il significato della parola “Qualità”.

Oggigiorno esistono sistemi e tecniche di gestione del processo di qualità che se utilizzati in maniera corretta, portano all’ottenimento di un certificato di qualità, rilasciato da un organo di controllo esterno ( ad esempio il TUV) secondo le norme ISO, International Organisation for Standardisation, l’unico ente riconosciuto su scala mondiale.

Picche Proprio per questo motivo abbiamo iniziato, nel 1994, ad introdurre un sistema di qualità produttivo e gestionale.
Nel 1996 abbiamo finalmente ottenuto, primi assoluti nel nostro campo, l’ISO9001 certificazione di sistema qualità.
La domanda che ci si pone a questo punto è: perché complicarsi la vita con un estraneo che ficca il naso in azienda, con cadenza annuale, controllando quel che facciamo e che abbiamo fatto negli ultimi 200 anni?
La risposta è semplice: perché oggi siamo nel 21esimo secolo ed il nostro mercato è il mondo intero.
Quando un azienda decide di vendere in tutto il mondo, deve farsi carico delle regole della globalizzazione e del commercio internazionale.
Non basta accettarle ed inserirle senza barare, perché i propri partner necessitano di garanzie sulle promesse di qualità, scadenze e prezzi.