Prima salita al Kyunga Ri 2 – 6506m di Sophie Lavaud

Pubblicato il  22/01/2021

Il 16 dicembre 2020 eccoci di nuovo a Kathmandu dopo questa superba avventura nella valle del Langtang dove abbiamo scalato questa vetta vergine il Kyungya Ri 2 a 6506m.Dopo un passaggio obbligato al ministero del turismo per ottenere il permesso di salita e le firme abituali, abbiamo preso una jeep a nord verso Langtang.

Ci sono voluti 7 giorni di cammino di cui 2 in una terribile e pericolosa morena poi una giornata sul ghiacciaio per raggiungere i piedi della nostra montagna a 5600m. Piccola squadra, 4 alpinisti, Sangay, Mingma, Tenjing e io accompagnati da 4 portatori. 

È un'atmosfera molto diversa dalle spedizioni di 8000 m. Siamo soli con un obiettivo sconosciuto. Giunti ai piedi della parete è necessaria la ricerca del percorso migliore e nonostante un vento a più di 60 km / h in vetta annunciato da Yan, abbiamo comunque deciso di percorrerlo. 

Siamo partiti alle 2 del mattino, abbiamo raggiunto la vetta alle 10:40 dell'11 dicembre, giorno della “giornata dell'alpinismo”… una grande ricompensa. 

Parete dura e impegnata, una magnifica esperienza durante la quale si impara molto e ho amato lo spirito di avventura e di scoperta di una vetta che non è mai stata scalata.

La nostra piccola mascotte a 4 zampe "kukur" (cane in nepalese) che ci ha seguito dal villaggio di Langtang non ha fatto la vetta ma è arrivata ai piedi della montagna sul ghiacciaio a 5600m !! troppo forte !!

 

 

In possesso della cittadinanza svizzera, francese e canadese, vive a Ginevra. Dopo una carriera nell'industria alberghiera, del lusso e della cosmetica, ora dedica la maggior parte del suo tempo all'alpinismo himalayano, tenendo anche lezioni ed essendo consulente in affari esterni per l'istituto di coaching futura21.
Finora ha scalato 11 vette per oltre 8000 metri ed è soprannominata la "88000 Lady"
Nel realizzare i suoi sogni, cerca di aiutare le donne soprattutto in Nepal e Pakistan a realizzare i loro.

Prodotti Grivel favoriti: Picozza Air Tech Evo , ramponi Air Tech, Daisy chain e casco Duetto