Michigan Ice di Angelika Rainer

Sono sempre stato affascinato dalle aree di arrampicata con una vista speciale. Ciò che a mio avviso rende una salita più bella delle altre, non è solo la linea su cui si sale, ma anche tutto ciò che c'è intorno e che possiamo ammirare nei momenti di riposo o in cima. Le cascate del Michigan negli Stati Uniti, che si formano sulle scogliere del Lago Superiore, hanno una vista speciale.

 

Quindi ho accettato con entusiasmo l'invito di Grivel al Michigan Ice Festival, che prende posto ogni anno a febbraio nel piccolo villaggio di Munising. Quindi, insieme al mio compagno Marco e al mio amico Maurizio, siamo partiti alla ricerca del ghiaccio oltremare, nel mio bagaglio anche i nuovissimi attrezzi da ghiaccio Dark Machine X che ero molto ansioso di provare.

Una cosa era certa prima siamo partiti: le cascate si erano tutte formate e il lago si era addirittura congelato, cosa che non accade ogni anno. Ciò era dovuto a una tempesta particolarmente fredda e nevosa che era arrivata dal Canada, che aveva causato la chiusura di strade e aeroporti nella maggior parte del nord-est degli Stati Uniti fino a pochi giorni dopo il nostro arrivo.

Siamo atterrati a Chicago e abbiamo preso la nostra auto a noleggio (si consigliano 4x4 o SUV) e abbiamo guidato per 6 ore a Munising.

Dopo un primo giorno di arrampicata tranquilla per ripulire il jetlag, abbiamo avuto modo di provare cosa significa una tempesta di neve negli Stati Uniti. Burrasca, neve e temperature inferiori a -15 ° C, che sono state percepite ancora più fredde, a causa del vento, che ha reso impossibile qualsiasi arrampicata. Abbiamo mostrato tutta la nostra buona volontà, tracciando il sentiero sulla neve fresca ma dopo quasi due ore di cammino ci siamo resi conto che sarebbe impossibile arrampicarsi con queste condizioni. I giorni seguenti abbiamo scalato nonostante la tempesta ma con un vento un po 'meno forte.

Dopo la tempesta, abbiamo trascorso una giornata di sole e abbiamo deciso di trascorrerla sull'isola di fronte alla baia di Munising, che offre un ghiaccio meraviglioso: un muro largo 500 metri, completamente coperto di ghiaccio con vari pendii e gradi. Raggiungere queste cascate è possibile solo negli anni in cui il lago si congela e l'approccio è possibile con sci e pelli e dura diverse ore, o con motoslitte. Abbiamo optato per il secondo e abbiamo trascorso una giornata meravigliosa, scegliendo riga per riga per arrampicarci al sole.

Le cascate nel Michigan sono singole pendenze di tutte le difficoltà e lunghezze, da WI 2 a WI7, da salite di pochi metri , adatto a principianti e bambini, salite fino a 50 metri. Molte delle cascate sono raggiungibili facendo discesa in corda doppia dall'alto poiché si trovano direttamente sulle scogliere del lago. Solo quando il lago è ghiacciato puoi raggiungerli dal basso, prestando molta attenzione alla profondità del ghiaccio. Si consiglia di chiedere informazioni logistiche alle guide locali che lavorano nel negozio di Downwind Sports nel centro della città. Il rappel può essere un vantaggio per coloro che vogliono scalare un livello che non possono ancora raggiungere, qualcosa che molti scalatori americani visitano la pratica di Munising. Questo, insieme al numero di facili cascate e all'approccio semplice e breve di molte cascate, rende questo posto perfetto per coloro che sono principianti con piccozze e ramponi.

Ma non è così semplice in Michigan, specialmente per coloro che mirano a cascate di livello superiore. I più belli e difficili si trovano nel nord-est del paese in una zona dichiarata parco naturale. Per questo motivo, non ci sono strade che arrivano lì e non è nemmeno possibile arrivarci in motoslitta, in quanto vi è il divieto di scacciarli dalle strade esistenti.Quindi, puoi raggiungerli solo con gli sci o le racchette da neve e le distanze da percorrere sono considerevoli, tra 15 e 20 chilometri in una direzione e anche se non ci sono montagne nel Michigan, c'è ancora un continuo su e giù sulle colline. Anche trovare il sentiero nel bosco non è facile, soprattutto se i binari vengono permanentemente cancellati da frequenti tempeste di neve.

Un'altra particolarità delle cascate del Michigan è sicuramente la quantità e la varietà delle colonne di ghiaccio. Poiché l'arenaria è stata consumata dalle onde del lago nei millenni precedenti, spesso la roccia è a strapiombo e quindi i corsi d'acqua che scendono sulle rocce formano colonne di ghiaccio, alcune piuttosto corte e molto grandi, altre sottili e fragili.

Tutte le cascate della zona sono descritte nella nuova guida che è stata pubblicata durante il Festival del ghiaccio del 2019.

Le temperature rigide rimarranno sicuramente nella mia mente per questo viaggio. In effetti, in due settimane abbiamo trascorso solo due giorni di sole, ma con temperature mattutine inferiori a -20 ° C e abbiamo visto tre diverse tempeste e bufere di neve. In queste due settimane, la temperatura non ha mai raggiunto gli 0 gradi Celsius e dalla gente del posto ci è stato assicurato che questo è tempo normale. Lunga vita al ghiaccio nel Michigan, dove esistono ancora inverni reali!

 

Articolo e immagini di Angelika Rainer.

Angelika Rainer,, atleta Grivel di 32 anni dal 2005. Nata in Alto Adige (Italia), è diventata tre volte Arrampicata su ghiaccio Campione del mondo e due volte vincitore della Coppa del mondo di arrampicata su ghiaccio. Oggi pratica arrampicata su roccia, arrampicata su ghiaccio e drytooling.
Prodotto preferito di Grivel: piccozze Dark Machine X.